CARISMA e SPIRITUALITA’

CARISMA

CarismaPer essere a lode della gloria di Dio, tendiamo alla perfetta carità mediante una vita totalmente consacrata a Cristo, facendo del Servizio Sociale Missionario un segno tangibile dell’amore di Dio per gli uomini e uno strumento di liberazione evangelica e di promozione, specialmente per i poveri, i sofferenti  e i lavoratori.

Chiamate a “porger l’orecchio al povero” a “soccorrere l’oppresso” a “cooperare per spezzare ogni giogo” e “fare giustizia al misero”, viviamo la nostra missione nello spirito delle beatitudini.

Il Servizio Sociale Missionario “consiste nel mettere il cuore a contatto con la miseria, non solo dell’ambiente materiale, ma anche con la miseria dell’intelletto e dello spirito. Vi vorrei anime di grande sensibilità capaci di raccogliere tutte le vibrazioni del dolore umano” (E. Ruffini)

 

SPIRITUALITA’

La nostra spiritualità si fonda sulla diaconia di Cristo  (cfr. Gv. 13), secondo il programma di Paolo Apostolo“Per  me  vivere  è  Cristo” (Fil 1,21)  seguendo  il  suo esempio  di amore  e  servizio  ai  Carisma e Spiritualitàfratelli come  ci mostra  il vangelo. Questa sequela  per  noi  implica la conoscenza di Cristo Apostolo del Padre e l’assimilazione dei suoi sentimenti e atteggiamenti:

  • il primato dell’amore vissuto in comunione con il Padre e con i fratelli, che lo porta ad assumere la condizione di servo fino alla donazione totale di sé;
  • la preghiera di lode, di azione di grazie  e di intercessione come anima della sua missione;
  • la logica delle beatitudini come legge del suo regno e fonte della vera gioia;
  • la predilezione per i poveri e i sofferenti con i quali egli si identifica e ai quali proclama con le parole e con le opere la liberazione e la salvezza;
  • la costante lettura della realtà secondo il progetto salvifico del Padre;
  • la denuncia libera e franca dei mali individuali e sociali che limitano il pieno sviluppo delle persone;
  • il rispetto della libertà delle persone nel loro cammino;
  • la fedeltà e la fortezza nel portare a compimento la missione, in totale abbandono al Padre, fino ad assumere la passione e la croce;
  • l’affidamento al Dio della vita e della risurrezione, presente e operante nella storia degli uomini.

Volendo vivere gli stessi sentimenti di Cristo tendiamo a riconoscere e ad assumere con gratitudine ciò che Spiritualità 2nell’uomo e nelle diverse culture è già opera del Signore.

La contemplazione dell’Incarnazione del Signore e della sua Pasqua, alimenta il nostro cammino missionario e ci stimola a trovare vie di operatività e d’intraprendenza nel servizio di promozione e liberazione dei poveri.

Ogni forma di povertà presenta  un aspetto particolare della Passione del Signore e l’incontro con il povero, sacramento di Cristo, costituisce per noi una continua chiamata alla conversione alla verità, alla giustizia e all’amore.

 

 

 

Precedente LE ORIGINI Successivo MISSIONE